+39 328 8480149 info@alicemente.it

Torno a casa sempre piuttosto provata dai laboratori femminili che ho iniziato a proporre…tuttavia quello che “ricevo” è esattamente equivalente a quello che “dono”. Ok, lo so, sono parole semplici e forse banali…tuttavia io me le sento appiccicate addosso come una calzamaglia di lana [essenziale nei trekking più freddi] e avevo voglia di parlarne…

Anche sabato è stata una giornata intensa, per tutte, me compresa […].

Eravamo in un ambiente veramente molto bello (l’Hotel Nazionale a Desenzano del Garda BS), scelto non a caso (ho conosciuto la famiglia Cerini – ed i suoi hotel – nel lontano 2007).

☞ Ho scelto questo luogo perché sono una famiglia di imprenditori BRAVI, che ho sempre stimato e stimo molto. E per l’ennesima volta non hanno mancato le aspettative.

Eravamo meno del solito, ma per me che conducevo (e per le ragazze che partecipavano) è stato un valore aggiunto e ne sono fierissima.

Perché i piccoli numeri mi piacciono? Sono convinta che le persone necessitino di una “qualità” di tempo e grazie a quest’ultimo laboratorio mi sono resa conto di quanto è fondamentale (per me) la motivazione REALE delle partecipanti.

E sapete perché?

Perché ho sempre voluto vivere in un mondo migliore (e mi sto impegnando tanto per contribuire) e…. preferisco avere meno persone, ma qualitativamente motivate al cambiamento REALE. Perché per cambiare bisogna prendersi delle responsabilità, non solo verso noi stesse, ma verso la società che ha bisogno di buoni ESEMPI, poiché di “parolieri” ce ne sono già abbastanza.

Schermata 2017-02-20 alle 17.37.02E qui c’entra la matematica  (e adesso vi verrà il mal di testa):

Sei persone motivate al cambiamento di se stesse in maniera fortemente reale potrebbero generare una potenza N volte superiore = ovvero…

Sei persone in grado di influenzare positivamente altre sei persone – che influenzeranno a loro volta altre 6 persone…  potrebbe impattare nella società con un nucleo di 216 individui che sono in grado di essere ESEMPI virtuosi per altri.

Ma 6 [alla sesta] … genererebbe un impatto sociale potenziale di 46.656 individui virtuosi. Che diventerebbe “massa critica” in grado di fare un salto evolutivo al sistema. Sono un’idealista, sì. E in certe cose ci credo. Ma come dice Alfredo Jaar …«L’arte cambia il mondo, ma una persona alla volta». Perché dalla matematica passo all’arte? Perché per fare impresa dobbiamo essere artisti, economisti, psicologici, sociologi, antropologi (e tanto altro). 

E ora alleniamo la flessibilità mentale e passiamo alla Mitologia Greca. 

Tornando ai dettagli… non sò chi abbia avuto l’accortezza di accorgersene, ma eravamo in una sala meeting chiamata “Eos” (scelta non a caso…), ovvero una una figura della mitologia greca = la Dea dell’aurora.

L’aurora è l’apparizione della luce, dorata e talvolta rosea o purpurea ed anche ramata, che appare nel cielo poco prima del sorgere del Sole.Essa costituisce l’ultima fase del crepuscolo mattutino o alba. Nel loro significato traslato “alba” e “aurora” sono sinonimi (es.: alba/aurora della civiltà). 

Chi abbia un po’ di fantasia la faccia fruttare … ovvero confido in voi e nella comprensione del fatto che eravamo in una sala dal significato figurativo “di buon auspicio”  […]. 

 

☞ #ForzaRagazze ☞ #IlMondoE’NelleNostreMani

 #NellaNostraCreatività  #NellaNostraDolcezza ☜ 

▹ Un ringraziamento sentito a Roberta e Barbara e un super in bocca al lupo per il loro blog “Mamme in fuga“…

▹ Un “in bocca al lupo” a Renza ed al suo B&B didattico a Negrar (Valpolicella -VR)…

▹ Un augurio di “buona trasformazione” ad Elisabetta che da tecnologa alimentare diventerà una Cromoterapeuta specializzata in alimenti e colori…

▹ Un buon proseguimento a Savina che da insegnante valuterà di gestire un’attività di tipo “Onlus” per persone “abilmente diverse” 🙂 con una bellissima idea di co-housing…

▹ Un “buona fortuna” a Claudia che diventerà il nostro punto di riferimento a Brescia come Mastra Cartaia