+39 328 8480149 info@alicemente.it

immagine_compost

Qualche giorno fa sono stata chiamata a visitare un impianto di compostaggio tra Verona e Mantova. “BG”  collabora con circa 150 comuni del nord Italia gestendone direttamente la lavorazione dei rifiuti.  Nel giro di qualche mese dovrei riuscire a finalizzare qualcosa di interessante creando un ponte con un’azienda estera. Mi è sempre piaciuto parlare di “opportunità” e anche questa volta…dovremmo esserci!

Qualche informazione maggiore sul COMPOSTAGGIO:

Su base industriale il compostaggio viene utilizzato per la trasformazione in compost di scarti organici, come ad esempio la cosiddetta frazione umida dei rifiuti solidi urbani. Il compostaggio industriale permette un controllo ottimale delle condizioni di processo (umidità, ossigenazione, temperatura, ecc.) e la presenza di eventuali inquinanti nella materia prima (ad esempio residui di metalli pesanti e inerti vari) o microrganismi patogeni per l’agricoltura viene eliminata rispettivamente tramite trattamenti di ulteriore separazione meccanica e trattamenti biologici. Altre biomasse compostabili comunemente sfruttate sono rappresentate dai fanghi di depurazione e dagli scarti della cura e manutenzione delle aree verdi (compost verde).
Il 39% del compost prodotto in Italia deriva dall’umido, il 34% dal verde, il 17% da fanghi e il restante 10% da altre biomasse.
Il compost di qualità ottenuto dalla raccolta differenziata dell’organico mediante processo industriale può venire quindi convenientemente sfruttato in agricoltura avvantaggiandosi in tal modo di un fertilizzante naturale ed evitando il ricorso a concimi chimici a pieno campo.